Vicopisano – Prosegue la bonifica e il monitoraggio dell’area

Referendum – Sull’eutanasia raggiunte le 500 mila firme
17 August 2021
Elba (LI) – Rissa sul lungomare fra livornesi e pisani
17 August 2021
Mostra tutti

Vicopisano – Prosegue la bonifica e il monitoraggio dell’area

Incendio Monti Pisani Vicopisano 14 agosto 2021Sono andate avanti tutta la notte e stanno proseguendo le operazioni di bonifica del perimetro dell’incendio e di controllo dei fumi, da parte delle squadre antincendio sul Monte Pisano, colpito dal rogo divampato nel tardo pomeriggio di sabato 14 agosto.
“La situazione è al momento sotto controllo – spiegano il sindaco di Vicopisano Matteo Ferrucci e il consigliere alla Protezione Civile, Nico Marchetti – e ci teniamo a rassicurare la cittadinanza sul fatto che un costante e attento monitoraggio proseguirà anche domani e nei prossimi giorni, viste anche le alte temperature. Insieme alle squadre sul posto possiamo contare anche sul notevole supporto del Centro Intercomunale di Protezione Civile del Monte Pisano e della sala regia dalla quale si può avere il controllo del Monte attraverso i cosiddetti ‘Occhi del bosco’. Si tratta di 8 telecamere ad alta risoluzione interconnesse tra loro e collegate alla sala operativa di Protezione Civile, installate grazie al coordinamento di Unicoop Firenze e delle sezioni soci Coop Valdera, Cascina, Pisa e Valdiserchio-Versilia, dopo il devastante incendio del Monte del settembre 2018. Anche durante questo rogo e la successiva bonifica gli occhi elettronici sono stati estremamente preziosi consentendoci di vedere subito situazioni di potenziale incendio monti pisani vicopisano 14 agosto 2021 2rischio e di poter intervenire immediatamente”. “Ci teniamo a ringraziare di nuovo tutte le associazioni di volontariato che hanno supportato e stanno supportando le squadre sul Monte – continuano Ferrucci e Marchetti – ricordiamo peraltro che il Monte Pisano è l’unico territorio toscano che, dal 1990, ha un servizio sanitario per il personale AIB. Poche settimane fa, tra l’altro, abbiamo inaugurato, insieme al Comune Di Calci, capofila, e agli altri Comuni del Monte, l’ambulanza fuoristrada della Croce Rossa Italiana – Unità Territoriale di San Giovanni alla Vena, al cui acquisto ha contribuito generosamente anche la comunità sangiovannese, capace di raggiungere zone impervie e di difficile accesso per dare un fondamentale primo soccorso, come accaduto durante l’incendio essendosi ferito, in modo non grave, un volontario”.

“La cittadinanza, molte attività turistico-ricettive, commerciali e di ristorazione, tantissime persone anche di altri Comuni, addirittura fuori Toscana – aggiungono il sindaco Ferrucci e il consigliere Marchetti – ci hanno dato e offerto un aiuto, per le squadre sul Monte, per le persone evacuate, per molteplici aspetti. Non lo dimenticheremo mai. Sono gesti, parole, fatti simili, sono la solidarietà e il senso di comunità che, unitamente alla professionalità eccezionale di chi stava spengendo questo terribile incendio, possono permettere di superare anche l’emergenza più grande”.

 

“Sono stati giorni concitati e ancora non è finita – concludono – ci sono molte cose a cui pensare. L’attenzione resta altissima. Ma una cosa è sicura: presto, appena possibile, l’amministrazione organizzerà una festa per stare insieme e ringraziare tutti, anche chi, in fasi molto dure e con tanta stanchezza addosso, possiamo non aver citato. Ci sarà il tempo e modo di ringraziare davvero tutti, adeguatamente, in una festa del volontariato che sarà un modo per celebrare chi agisce e opera silenziosamente, dietro le quinte, donando il proprio tempo e le proprie competenze per gli altri, in ogni momento”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *