Cascina – TEATRO BELLOTTI BON: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

Vicopisano – AAA Cercasi 20 famiglie a Rifiuti Zero
9 June 2021
Pisa – Firmata la convenzione per la Moschea
9 June 2021
Mostra tutti

Cascina – TEATRO BELLOTTI BON: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

“Favorevoli al recupero dello storico Bellotti Bon ed alle intercettazioni di fondi al fine di riconsegnare ai cascinesi il proprio teatro. Questa, da sempre, la posizione di Fratelli d’Italia (FDI), a differenza di quella di alcuni personaggi dell’attuale maggioranza che non perdono occasione, ogni volta, di mistificare la realtà dinanzi a legittime perplessità nel momento in cui si entra nel merito degli atti” – afferma il consigliere di FDI Paolo Lazzerini. “Questa maggioranza, «sgangherata» e priva delle minime nozioni necessarie ad amministrare, manda in consiglio gli assessori come dilettanti allo sbaraglio”.

L’ennesima dimostrazione è arrivata durante la discussione sulla variazione del piano triennale dei lavori pubblici e sulla variazione di bilancio ad esso collegata, che prevede un impegno di spesa per il restauro, recupero, consolidamento e riqualificazione del Bellotti Bon pari a 6.276.661 euro. In una lunga ed articolata esposizione del consigliere Lazzerini, è stato ripercorso tutto l’iter che dal 1999 al 2013 ha portato prima all’acquisto del fabbricato, poi alle spese sostenute per un progetto esecutivo mai realizzato, ed infine all’inserimento del bene nel piano di alienazioni. A conti fatti sono stati affidati incarichi professionali per un importo pari a circa 363.000 euro, di cui liquidati 44.717 euro. Gli elaborati predisposti a suo tempo furono inseriti all’interno del progetto PIUSS (piano integrato di sviluppo urbano sostenibile) della Regione Toscana al fine di ottenere un finanziamento, ma il progetto fu dichiarato da Firenze “non finanziabile”. Infine la brillante idea dell’amministrazione Antonelli di vendere il teatro. Ma per farci cosa?

Anche Dario Rollo, ex sindaco reggente con delega al bilancio e attuale consigliere comunale del gruppo “Valori e Impegno Civico Dario Rollo”, è intervenuto nella discussione, evidenziando errori procedurali e analizzando gli aspetti sostanziali. “Nel nostro programma elettorale” sostiene Rollo “il Bellotti Bon era una priorità e coloro che oggi sarebbero «salvatori della patria», ci contestavano esserci cose più importanti da recuperare per il territorio. Nel 2017 la passata amministrazione tolse il teatro dal piano di alienazioni proprio per inserirlo tra i beni da valorizzare. Negli anni seguenti si è affidato un incarico per la stesura di un progetto di recupero. L’attuale amministrazione, grazie al progetto della precedente giunta, ha potuto presentare oggi domanda di finanziamento”.

Il problema grave è che il voto alla modifica del piano opere pubbliche riguarda l’intero piano e non una singola opera. Nessun cambiamento infatti è stato fatto sulle modalità di finanziamento delle opere.

I lavori di messa in sicurezza dei ponti sull’Arnaccio sono scomparsi e mai più riproposti. E la giustificazione dell’assessore ai lavori pubblici. è che devono ancora capire di chi sono. Ma allora, perché nel piano c’è scritto che non sono state individuate le risorse economiche, anziché “in attesa di individuazione proprietà”?

Dinanzi a tutto ciò, l’assessore ai lavori pubblici, in evidente stato confusionale, ha risposto che “non gli piace perdere tempo perché irrispettoso nei confronti dei cittadini e divagare su argomenti che non sono all’ordine del giorno!”. Ora si capisce il perché la giunta Betti, assieme alla sua maggioranza, cerchi ogni volta di amplificare quello che avviene durante un normale dibattito politico, magari alle volte anche acceso. Lo scopo è semplice:  evitare di discutere problemi reali, per incapacità di affrontarli. Meglio parlare di bandiere, antifascismo e linguaggio. Il loro motto dovrebbe essere: e da ultimo i cascinesi.

Fratelli d’Italia- Circolo Territoriale di Cascina 

Lista  Valori e Impegno Civico Dario Rollo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *