Pisa – La Polizia di Frontiera Aerea è impegnata nel controllo sugli spostamenti dei viaggiatori

Pisa – Scritta offensiva sul furgone dopo adozione
12 April 2021
Cascina – Disagi sulla superstrada Firenze Pisa Livorno
14 April 2021
Mostra tutti

Pisa – La Polizia di Frontiera Aerea è impegnata nel controllo sugli spostamenti dei viaggiatori

Sono proseguiti senza sosta i controlli della Polizia di Frontiera Aerea di Pisa sui passeggeri in arrivo ed in partenza all’aeroporto ‘Galilei’ per verificare il rispetto delle limitazioni agli spostamenti tra regioni e verso o da altri Paesi, nonché per prevenire l’ingresso nel territorio nazionale di soggetti infetti da Covid-19.
La Polaria, quindi, oltre a proseguire nelle regolari e sistematiche verifiche di frontiera condotte sulla regolarità dei transiti dei passeggeri in arrivo ed in partenza sotto l’aspetto dell’emigrazione e dell’immigrazione, è stata impegnata, secondo le indicazioni diramate dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, nel controllo capillare sui viaggiatori, al fine di rilevare le trasgressioni alle norme che definiscono le motivazioni ai trasferimenti e le eventuali inosservanze agli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario; infine, in ottemperanza alle ordinanze del questore di Pisa, ha contribuito ai servizi di prevenzione e controllo a tutela della salute pubblica e del rispetto della normativa anti-Covid nell’area aeroportuale e nelle zone adiacenti.

In questi mesi, l’Ufficio di Polizia di Frontiera Aerea è stato anche il terminale di decine e decine di richieste pervenute dai cittadini, italiani e stranieri, che si sono rivolti alla Polaria per avere indicazioni ed informazioni sulle possibilità di spostamento. Di fronte ai dubbi e alle richieste gli agenti hanno cercato di fornire tutti i chiarimenti e le indicazioni idonei ad evitare problemi all’utenza negli spostamenti.

 

Nonostante ciò, sono state accertate alcune violazioni alla normativa anti Covid-19 e, soltanto negli ultimi due mesi, la Polaria di Pisa ha contestato oltre 30 sanzioni amministrative. Laddove previsto, per i contravventori è stato disposto, d’intesa con le Autorità sanitarie competenti, il ripristino dell’isolamento fiduciario.
Numerosi sono stati anche gli accertamenti eseguiti sulla veridicità delle motivazioni agli spostamenti dichiarate dai viaggiatori al momento del loro ingresso in Italia, per i quali la Polaria si è avvalsa della collaborazione degli Uffici delle Forze di Polizia, nazionali e locali, sparsi nel territorio, degli Uffici Consolari sia italiani che esteri e delle Aziende sanitarie.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *