Lucca – Carabinieri multano e chiudono per 5 giorni un bar a S. Anna

Calci – 300mila euro per investimenti e riqualificazione
10 April 2021
Crespina-Lorenzana – La Uil scuola provinciale interviene sulla vicenda scolastica
12 April 2021
Mostra tutti

Lucca – Carabinieri multano e chiudono per 5 giorni un bar a S. Anna

Sabina Alberti non sa se piangere o ridere, ma, in entrambi i casi, paradossalmente, per disperazione. La scure della Santa Imposizione si è, infatti, abbattuta anche su di lei e sul suo bar Dhea, in piazzale Italia, a Sant’Anna.

Poco dopo le 19 di ieri, due pattuglie dei carabinieri, hanno effettuato un blitz nel locale, all’interno del quale si trovava una ragazza, collaboratrice della titolare, che aveva già chiuso e stava facendo le pulizie. Con lei un’amica che la va a riprendere al termine dell’orario di lavoro. Fuori, in piedi intorno ai tavoli all’aperto, sei persone, tra cui un ingegnere ed alcuni imprenditori, intenti a parlare di lavoro.

I militari, dopo aver identificato i presenti, li hanno sanzionati poiché non indossavano la mascherina, mentre il bar è stato multato per 400 euro e cinque giorni di chiusura in quanto, pur avendo il cancello di accesso regolarmente chiuso, non aveva badato a tenere lontani i potenziali clienti.

Durante il controllo è sopraggiunta, proveniente da Massaciuccoli, dove era andata a prendere il figlio, la titolare Sabina Alberti. Quest’ultima ha cercato di spiegare ai militari che il bar, pur potendo rimanere aperto come pasticceria fino alle 22, in realtà aveva calato la saracinesca, sia pure non completamente, dalle 18 e, infatti, l’ultimo scontrino rilasciato era quello delle 17.55.

“Sono molto amareggiata – ha detto Sabina Alberti – perché i carabinieri non hanno voluto sentire ragioni, nonostante io gli abbia mostrato che non era stata commessa alcuna irregolarità. Facciamo fatica ad andare avanti e a guadagnarci di che vivere, e venire multati così, senza ragione, è una cosa che lascia l’amaro in bocca”.

Ieri, di fronte a quanto accaduto a Filippo Giambastiani del bar Tessieri, ci eravamo domandati se a Lucca ci fosse un prefetto. Oggi, alla luce di questa ennesima “vergogna”, possiamo tranquillamente rispondere che il prefetto c’è, ma non serve a nulla.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *