Pontedera – Tuscan Guitar Duo in concerto

Vicopisano -21 marzo, Giornata in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
20 March 2021
Pisa – Vaccinazione degli ultraottantenni, la Regione Toscana autorizzi il trasporto sanitario
20 March 2021
Mostra tutti

Pontedera – Tuscan Guitar Duo in concerto

Domenica 21 Marzo alle ore 17 si terrà il concerto anteprima del Pontedera Music Festival edizione 2021, inaugurando così lo “spazio giovani talenti”. Si esibirà il Tuscan Guitar Duo, Gabriele Lanini e Chiara Festa, nelle Variazioni Goldberg BWV 988 di J.S. Bach. Il concerto sarà trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube e sulla pagina Facebook del Pontedera Music Festival. Alla fine del concerto gli artisti saranno a disposizione dei partecipanti alla diretta per domande e curiosità.

Formatisi come solisti e come duo sotto la guida del M° Giampaolo Bandini, Gabriele Lanini e Chiara Festa si sono laureati con 110 e lode all’Istituto di alta formazione musicale “L. Boccherini” di Lucca. Hanno frequentato masterclass con chitarristi di fama mondiale, tra cui David Russell, Zoran Dukic, Oscar Ghiglia, Duo Melis, Marcin Dylla. 

Vincitore in molteplici concorsi, come la “Selezione Internazionale giovani concertisti della Valle Ossola”, il concorso “Giulio Rospigliosi” di Lamporecchio, il concorso nazionale “Ansaldi” di Mondovì, il duo si è distinto recentemente in premi di livello internazionale come il primo premio al concorso “Andres Segovia” di Pescara, il secondo premio al “Braga international competition” (Portogallo) per formazioni chitarristiche.

La trascrizione per due chitarre del monumentale lavoro Bachiano è nata da una collaborazione tra il Duo Bandini – Mela e il compositore Emilio Ghezzi, ed è stata pubblicata nel 1996 con la casa editrice L’oca del Cairo di Parma. È un lavoro che lascia intatta la tonalità e la scrittura originale, ad eccezione di alcune trasposizioni di ottava, dovute alla minore estensione della chitarra rispetto a quella del clavicembalo. Questa versione, oltre ad offrire la possibilità di avvicinarsi alla sonorità dello strumento a tastiera, consente all’interprete di sfruttare una maggiore varietà dinamica e timbrica

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *