Pisa SC – Ascoli-Pisa 0-2. Più forti del Covid

Toscana – Aumento ricoveri per Coronavirus
3 March 2021
Pisa – Torna sul luogo del furto e viene arrestato
3 March 2021
Mostra tutti

Pisa SC – Ascoli-Pisa 0-2. Più forti del Covid

Non era facile vincere in un contesto di grande difficoltà, contro una squadra affamata di punti in classifica. Invece la truppa di D’Angelo, falcidiata dalle assenze, “tra capo e Covid-19” (ma non solo), emerge dalla lotta con una partita dall’alto tasso agonistico. Formazione ampiamente rimaneggiata per il Pisa, che rinuncia a ben 7 giocatori. Assenti i lungodegenti Masucci e Sibilli, oltre allo squalificato Mazzitelli, ma l’ambiente nerazzurro è stato scosso dalla positività al Covid-19 di Luca Vido, per la quale, per precauzione, ma senza risultare positivi al momento, sono rimasti a Pisa anche Samuele Birindelli e Danilo Soddimo. Manca anche Marco Varnier, ma il giocatore era a riposo per un affaticamento, di cui al momento non si conosce l’entità. Con uno stato d’animo difficile i nerazzurri approcciano la gara con un grande spirito di sacrificio. Nel turnover a cui è stato costretto D’Angelo, in porta c’è il solito Gori, mentre in difesa Lisi, Meroni, Caracciolo e Beghetto. De Vitis, con la fascia da capitano, guida un centrocampo composto da Siega, Marin e dal trequartista Mastinu, mentre la coppia d’attacco è formata da Palombi e Marconi, quest’ultimo in attesa dell’udienza di domani della Procura Federale per il ‘Caso Obi-Marconi’. La partita è molto combattuta fin dalle prime battute, ma è il Pisa a scappare via con due reti importantissime: La prima è di Mastinu che, con una grande conclusione di prima intenzione, brucia Leali, mentre la seconda è di Marconi che, di testa, si rivela essere la solita sentenza. I nerazzurri vanno negli spogliatoi sul doppio vantaggio e nella ripresa si limitano a gestire, controllando una partita mai veramente in pericolo, e provando a rendersi pericolosi soprattutto su contropiede. Una preziosa vittoria per la squadra nerazzurra che si trova adesso a due punti dall’ottavo posto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *