Pisa – Figlio difende la mamma da aggressione e chiama la Polizia

Pisa SC – Michele Marconi prosciolto dal Tribunale Federale
3 March 2021
Toscana – Aumento ricoveri per Coronavirus
3 March 2021
Mostra tutti

Pisa – Figlio difende la mamma da aggressione e chiama la Polizia

ANCONA, 13 NOV - Violenza su minore.

Il coraggio del figlio, minorenne, ha interrotto le violenze che stava subendo la madre, per mano del marito ubriaco. Poi il giovane ha chiamato la Polizia, con l’uomo che è stato arrestato. E’ successo questa notta, fra il 2 e il 3 marzo, in un’abitazione in zona Sant’Ermete, a Pisa. 

Erano le due di mattina circa. Al 113 arriva la chiamata del minore molto preoccupato per la lite in corso in casa. L’indirizzo della abitazione era già noto agli operatori per un episodio simile precedente, senza che però fosse riscontrata una situazione violenza. Stavolta invece i poliziotti hanno trovato uno scenario ben diverso, con urla di donna che si sentivano già dalla strada.

Temendo per la incolumità della vittima, gli agenti si sono precipitati al piano dello stabile, facendosi aprire la porta. L’uomo, dopo aver aperto, alla vista degli agenti ci ha ripensato ed ha tentato di richiudere la porta d’ingresso. I poliziotti sono stati più veloci ed hanno bloccato l’anta e sono entrati, immobilizzando l’aggressore. 

Lui è un uomo dell’Est Europa con numerosi precedenti di polizia, anche per reati in ambito familiare. E’ stata sentita la moglie, sua connazionale, che tra le lacrime ha raccontato che il marito, rientrato a casa ubriaco, l’aveva pesantemente ingiuriata senza alcun motivo e poi aveva tentato di strozzarla, tanto che la malcapitata aveva evidenti ecchimosi al collo. Il trambusto ha svegliato il figlio, che capita la situazione è corso in camera ed ha afferrato per le spalle il padre, riuscendo temporaneamente ad allontanarlo dalla donna. Poi ha chiamato la Polizia.

Raccolti tutti gli elementi probatori, dopo aver fatto intervenire un’ambulanza che ha medicato la donna, i poliziotti hanno tratto in arresto il marito per il reato di maltrattamenti in famiglia, aggravati dalla presenza di minori, nonché lesioni personali. L’uomo, su disposizione del PM di turno presso la Procura della Repubblica, vista la gravità dei fatti, è stato portato direttamente in carcere.
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *