CASCINA – Il futuro per i trasporti pubblici passa dall’innovazione

TOSCANA – Saldi 2021 di fine stagione posticipati quest’anno
1 December 2020
Pisa – Sulla torre di Pisa con i restauratori acrobati. Video
6 December 2020
Mostra tutti

CASCINA – Il futuro per i trasporti pubblici passa dall’innovazione

Trasporto pubblico, servizi ed innovazione, ne stiamo parlando molto, In questo periodo tra incertezze, divieti e tante domande. Per alcune aziende di trasporto pubblico su strada potrebbe però coincidere con una grande opportunità di rinnovamento, come è emerso dal webinar on line, tenutosi nei giorni scorsi organizzato dal Polo Tecnologico di Navacchio, quale sistema integrato e strutturato la cui parola d’ ordine è innovare, in collaborazione con Sintra Digital Business, azienda leader nell’offerta delle soluzioni web, omnicanalità e digital transformation. Due ore di importante confronto, dedicate soprattutto all’ascolto di chi lavora sul settore trasporti, per andare a fondo su temi e problematiche legati alla gestione dello stesso. Focus dell’evento : lo scuolabus, un servizio fondamentale che richiede un’attenzione importante vista la fascia d’età del target di riferimento. Non sono mancate poi occasioni per allargare la messa a fuoco su bisogni e problematiche relative a tutto il comparto TPL, nella sua completezza. Hanno aperto il webinar Simone Perna del Polo di Navacchio che ha ribadito l’ importanza dell’ innovazione, quale vero motore della crescita economica, e Michele Barbagli, CEO di Sintra Digital Business, per portare alla luce i dati relativi alla digitalizzazione dei trasporti e le tecnologie al servizio del settore di riferimento. Barbagli ha inoltre presentato l’app “Children Monitor”, un sistema di monitoraggio che permette ad utilizzatori e gestori del servizio di avere certezza su quante persone sono all’ interno del mezzo e sull’ arrivo realistico del bus presso la fermata; conoscerne il percorso ed eventuali deviazioni; monitorare l’ intero servizio; avere certezza sull’ arrivo a destinazione. Per gli scuolabus inoltre è possibile sapere: se il proprio bambino è presente sull’autobus; conoscere l’orario esatto dell’arrivo a scuola/casa. Tante le osservazioni ed i contributi dei partecipanti al webinar che hanno mostrato interesse e voglia di mettersi in gioco, evidenziando una forte necessità di rinnovamento, non solo tecnologico. Un esempio ne è la considerazione in merito al poter collegare la tecnologia Sintra all’ aperture delle porte del bus e all’ odometro, calcolando così in tempo reale la presenza dei soggetti che salgono e scendono dal mezzo, permettendo di mantenere un numero di presenze ottimale. Ma non solo. Al centro del dibattito anche l’utilizzo di QR Code; la proposta di aumentare l’integrazione e la connessione tra i vari mezzi di trasporto ( bus, treno, taxi.. ); la necessità di rendere il servizio sempre più flessibile e monitorabile; la capacità di rendere tutte le corse prenotabili ed acquistabili on line, anche quelle locali; la constatazione che la legge sulla privacy risulta essere un argomento centrale nel controllo del TPL. Sicuramente sono molti gli aspetti presi in esame e che saranno approfonditi nell’ambito di futuri incontri organizzati per dare vita ad un vero e proprio percorso di crescita e confronto. Il settore TPL e affini, infatti, in Italia, necessita di un’importante trasformazione, per continuare nel tempo a rappresentare un’offerta adeguata ai cambiamenti socio-economici nazionali ed internazionali. L’ecosistema dell’innovazione non può non prendere parte a questa sfida.
Fonte: Polo Navacchio S.p.A.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *