Pisa – Aeroporto, bagagli e pulizie, protesta sindacale

Pisa – Partono i controlli alla stazione centrale
21 November 2020
Coronavirus – Altri otto decessi in provincia di Pisa
21 November 2020
Mostra tutti

Pisa – Aeroporto, bagagli e pulizie, protesta sindacale

“Ieri 20 Novembre è pervenuta una email  alle rappresentanze sindacale per informarle che le trattative per la proroga dell’appalto delle pulizie e del carico e scarico bagagli negli aeroporti Toscani erano state improvvisamente interrotte.”

Lo hanno riferito le segreterie provinciali di Filt Cgil, Fit Cisl e Cub, protestando duramente per quanto avvenuto con la cooperativa Cft, che ha i servizi in appalto.

“Nella stessa email apprendiamo infatti che la Cooperativa CFT ha già deciso di inserire tutti i lavoratori dell’appalto negli ammortizzatori sociali fin dal prossimo 25 Novembre con la conseguente, improvvisa e drastica interruzione di tutte le attività fino ad oggi svolte sempre che, da qui a pochi giorni, non si presentino novità.
Questa inaudita decisione ha prodotto sgomento, rabbia e preoccupazione in tutti i lavoratori del settore che già da mesi vedono il loro salario decurtato dal costante ricorso agli ammortizzatori sociali”, spiegano ancora i sindacati.
“In piena pandemia, con l’economia e la produzione in caduta libera, non è ammissibile gettare nella disperazione centinaia di lavoratori e le loro famiglie.
Sia ben chiaro che non staremo a guardare, non permetteremo che i posti di lavoro siano messi a rischio per diatribe commerciali tra aziende”.


“Abbiamo deciso – spiegano Cgil, Cisl e Cub – l’immediata apertura della vertenza a tutela dell’occupazione e dei salari di tutti i lavoratori vittime della crisi pandemica.

Chiediamo fin da ora a tutti i soggetti responsabili degli areoporti, Toscana aeroporti e Toscana aeroporti handling, l’Enac, la Regione, Gli Enti pubblici e la stessa Prefettura in rappresentanza del Governo, azioni immediate, risolutive e responsabili per reperire le soluzioni necessarie che dovranno essere la salvaguardia di tutti i posti di lavoro alla luce anche del fatto che la Regione Toscana ha deliberato un sostanzioso aiuto economico alla società gestrice dei due aeroporti toscani.

“Promuoveremo la solidarietà attiva di tutti i lavoratori e le lavoratrici aeroportuali a difesa dei posti di lavoro e della dignità di chi vi opera e se non arriveranno nelle prossime ore decisioni utili e risolutive, sarà mobilitato tutto il settore”, concludono i sindacati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *