Pisa – Sciopero del 23 ottobre per autobus e treni

Pisa – 7 arrestati nel Pisano per furti e rapine in abitazioni
21 October 2020
Pisa – Ricorso al Tar contro la variante del nuovo stadio
22 October 2020
Mostra tutti

Pisa – Sciopero del 23 ottobre per autobus e treni

autobus

Lo sciopero generale promosso dal sindacato Cub coinvolge tutti i settori pubblici e privati, per l’intera giornata del 23 ottobre. Oltre al comparto sanità, il più interessato ed alto impatto per i cittadini è quello dei trasporti, fra autobus e treni.

Per quanto riguarda l’articolazione dell’agitazione del trasporto su gomma, Ctt Nord fa sapere riguarda “il personale viaggiante (autisti), addetti alla biglietteria, addetti al rifornimento e addetti ai depositi aziendali: da inizio turno alle ore 5.59; dalle 9 alle 16.59; dalle 20 a fine turno. Dunque saranno garantite completamente solo le corse in svolgimento dalle ore 6 alle ore 8.59 e quelle dalle ore 17 alle ore 19.59″. Mentre per il personale di impianti fissi (uffici ed officine), l’astensione è per l’intero turno di lavoro”. Le corse già in corso di effettuazione all’inizio dello sciopero, saranno regolarmente portate a termine fino al relativo capolinea. Al termine dello sciopero il servizio riprenderà nella località in cui si sarebbe venuta a trovare la regolare effettuazione della corsa.

L’azienda inoltre specifica che la “percentuale di adesione al precedente sciopero nazionale di 24 ore del 25 ottobre 2019 a cui ha aderito Cub Trasporti è stat del 29,36%”.

Per la circolazione ferroviaria Trenitalia spiega che “dalle ore 21 di giovedì 22 alle ore 21 di venerdì 23 ottobre i treni possono subire variazioni, per uno sciopero nazionale del personale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Non sono previste modifiche alla circolazione dei treni a Lunga Percorrenza. Per i treni regionali sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21. Si prevede l’effettuazione di servizi per le relazioni a maggior traffico. Su alcune linee regionali si prevede di confermare l’intera offerta ordinaria. L’agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *