Pontedera – Donato pane fresco per tutta la pandemia

Pontedera – In città la bellezza si fa contagiosa
28 July 2020
Calcinaia – L’FC FORNACETTE CASAROSA ACQUISTA IL FORTE ATTACCANTE MAURO VEROLA
31 July 2020
Mostra tutti

Pontedera – Donato pane fresco per tutta la pandemia

La crisi sanitaria ed economica di questi mesi ha colpito tutti, ma in particolare, fin da marzo, ha acuito le necessità delle persone più fragili, anziani o famiglie con bambini, che già prima del Covid-19 erano in difficoltà. A Pontedera una rete di associazioni (Centro Fonte di Vita, Caritas, Misericordia, San Vincenzo De Paoli, Centro Auto alla Vita) si è impegnata per distribuire pacchi alimentari e supparte l’azione istituzionale del Comune. Fra i gesti grandi e piccoli che hanno partecipato, c’è stata l’opera di Giuseppe Abbate, titolare del Panificio Siciliano e Toscano di via della Costituzione (zona Piscina comunale): per tutto il periodo della pandemia il panificio ha donato ogni giorno vari sacchi di pane fresco, che sono stati distribuiti subito alle famiglie in difficoltà di Pontedera.

La rete, con il patrocinio del Comune, ha voluto testimoniare la propria riconoscenza donando al panificatore di origine siciliana, nato a Partinico, e a tutti i suoi collaboratori, un Attestato al Merito. Il coordinatore della rete, Eugenio Leone, ha espresso il ringraziamento per l’impegno costante a partire dai primi giorni del lockdown fino ad oggi e ha letto la motivazione: “Per il vostro generoso impegno per il bene comune, esempio di solidarietà fattiva e gratuita a favore di persone, a voi sconosciute, che hanno sofferto durante questi mesi di emergenza Covid-19. Il pane che avete donato spontaneamente è stato simbolo di speranza e condivisione dei bisogni”.

L’incontro è avvenuto nella Sala Consiliare del Comune alla presenza dei rappresentanti degli enti e dell’assessore al sociale Carla Cocilova e del vicesindaco Alessandro Puccinelli. Il vicesindaco ha sottolineato che l’esperienza di Giuseppe è “la prova che solidarietà e imprenditoria si possano coniugare con successo”; l’assessore al sociale si è congratulata con Giuseppe per aver “dato esempio di cosa significa senso del bene comune e senso di solidarietà“.

Un emozionato Giuseppe, con poche parole, ha concluso l’incontro testimoniando a tutti la genuina e spontanea generosità di un uomo siciliano al quale gesti di condivisione e solidarietà verso la comunità in cui vive risultano semplicemente naturali.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *