Pontedera – Rinnovato l’accordo per la formazione professionale sulla Meccanica

San Miniato – Torna Musicastrada, il 2 agosto Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini in tour
17 July 2020
Vicopisano – Sparge la cocaina in auto durante un controllo
17 July 2020
Mostra tutti

Pontedera – Rinnovato l’accordo per la formazione professionale sulla Meccanica

E’ stato rinnovato l’accordo tra Istituzioni del territorio, scuole e imprese finalizzato ad una rete per la formazione professionale dei giovani nel settore della meccanica.

La Regione già da diversi anni ha messo in campo misure di semplificazione e di promozione dell’istruzione tecnico professionale e degli Istituti Tecnici Superiori: sono stati infatti istituiti dei Poli tecnico-professionali in cinque filiere produttive. Uno di questi poli regionali è il Valdarno inferiore: nella nostra provincia è stato costituito nel 2014 il “Polo Tecnico Professionale della Valdera”, operante nella filiera produttiva della Meccanica. Capofila di questa rete è l’Itis (l’istituto tecnico industriale) “G. Marconi” di Pontedera, e il relativo accordo di rete, di durata triennale, è stato rinnovato per un ulteriore triennio nell’anno 2017.

In questi giorni, alla scadenza del precedente accordo, tutti i partner di questo progetto, istituzioni, imprese private, scuole e centri di formazione, hanno sottoscritto un nuovo accordo, questa volta di durata decennale. Ad essi sono sono aggiunti anche due nuovi soggetti nel settore della formazione e dell’impresa (Gruppo Lupi e Vibrotech).

I Poli Tecnico Professionali costituiscono uno dei principali strumenti previsti dalla normativa nazionale e dalla programmazione regionale per qualificare e innovare l’istruzione tecnica e professionale e per rafforzare i rapporti tra scuola e sistema produttivo territoriale. L’esperienza del polo formativo della Valdera, nella filiera Meccanica, è stata valutata positivamente e si è quindi ritenuto di continuare a mantenere la rete di collollaborazione tra Istituti scolastici, il sistema delle imprese e quello della formazione professionale,.

Il nuovo Accordo di rete per il funzionamento del PTP denominato “Polo Tecnico Professionale della Valdera”, avrà durata decennale e soggetto capofila l’’Itis Marconi di Pontedera. Hanno aderito a questa rete: ITIS G. Marconi (Capofila), IPSIA A. Pacinotti, Società AM Testing S.r.l., Società Catarsi Ing. Piero & c. S.r.l., Agenzia Formativa Copernico, Provincia di Pisa, Società Donati S.r.l., Società Pontlab S.r.l., Ente di Formazione Professionale Regionale Agenzia Formativa Pontedera & Tecnologia S.C.R.L. (Pont-Tech), Associazione di Categoria CNA Ass. Provinciale Pisa, Fondazione Istituto Tecnico Superiore per la Manutenzione Stradale (ITS PRIME), Gruppo Lupi Srl, Vibrotech Srl e il Comune di Pontedera.

I soggetti partecipanti alla rete metteranno a disposizione risorse, spazi, personale e strumenti utili a perseguire le finalità di formazione. Tra le finalità previste c’è la trasformazione del modello didattico basandolo sulla didattica laboratoriale sia per le competenze di base che per quelle professionalizzanti. Si vuole favorire la continuità dei percorsi formativi ed il successo formativo, contrastando il rischio di abbandono e dispersione. Si vuole promuovere il contratto di apprendistato e qualificarne il contenuto formativo. Si promuoverà anche la formazione permanente e continua. Si realizzeranno azioni di accompagnamento dei giovani adulti per il rientro nel sistema educativo di istruzione e formazione. Infine si provvederà alla formazione congiunta di carattere scientifico, tecnico e tecnologico per i docenti e i formatori. Grazie alla rete sarà anche possibile integrare le risorse professionali, logistiche e strumentali di cui dispongono gli istituti tecnici e professionali, le agenzie formative accreditate dalle Regioni e gli istituti tecnici superiori, le Università ed i centri di ricerca.

Si tratta di un progetto importante per il territorio e per il mondo del lavoro – commenta l’assessore alla pubblica istruzione Francesco Mori –; la rete permette una stretta connessione tra il nostro tessuto produttivo della meccanica e il mondo della formazione. E’ importante che da un semplice rinnnovo siamo passati ad un vero e proprio nuovo accordo di durata decennale e quindi di respiro più ampio. E’ un accordo che ha aperto a nuovi soggetti formativi ed imprenditoriali, ampliando le competenze e creando un percorso di alta formazione post diploma che permetterà ai giovani di qualificarsi come e quanto un percorso universitario”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *