Pisa – Evento speciale con l’Arsenale virtuale

Cascina – Finiti i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche
16 June 2020
Pisa – Notte di scorribande fino all’alba per San Ranieri
17 June 2020
Mostra tutti

Pisa – Evento speciale con l’Arsenale virtuale

L’Arsenale Virtuale, la sala digitale aperta dal Cinema Arsenale di Pisa all’interno del progetto nazionale #IorestoinSALA, è pronta ad ospitare, Venerdì 19 Giugno, una ricca giornata-evento in collaborazione con il FI-PI-LI Horror Festival, festival della paura tra cinema e letteratura di Livorno. Lo “Special Event” avrà inizio alle 16.00 con l’introduzione live alla proiezione di “Memorie di un assassino” del regista premio oscar Bong Joon-ho, a cura di Sabrina Baracetti e Thomas Bertacche, direttori del Far East Film Festival di Udine, il più importante festival dedicato al cinema asiatico, che, in programma dal 26 giugno al 4 luglio con 46 film (di cui 4 prime mondiali, 11 europe e 17 italiane), giungerà alla sua ventiduesima edizione in una veste tutta online visibile sul portale mymovies.it. Parteciperà all’introduzione del film anche Alessandro Giacobbe, che con la sua AcademyTwo ha portato in Italia, oltre all’opera seconda del regista coreano, il film dell’anno “Parasite”. Il film sarà quindi proiettato virtualmente alle 16.15.  Alle 18.30 spazio alla proiezione di “Favolacce” di Damiano e Fabio D’Innocenzo, Orso d’argento per la migliore sceneggiatura all’ultimo Festival di Berlino e candidato a 9 nastri d’argento, una favola nera con protagonista Elio Germano, che racconta senza filtri le dinamiche che legano i rapporti umani all’interno di una comunità di famiglie, in un mondo apparentemente normale dove la rabbia e la disperazione sono pronte ad esplodere. Seguirà alle 20.10 l’incontro in diretta con il direttore della fotografia del film Paolo Carnera. Direttore della fotografia per film come L’amore ritorna (2004) di Sergio Rubini, che gli vale l’Esposimetro d’oro alla miglior fotografia italiana, Carnera inizia un sodalizio professionale con il regista Stefano Sollima nella serie tv Romanzo criminale (2008-2010), che continua nell’esordio cinematografico di Sollima ACAB – All Cops Are Bastards (2012) che gli vale una nomination ai David di Donatello, e del successivo Suburra (2015), oltre alla sua ultima serie ZeroZeroZero (2020). È inoltre direttore della fotografia per la pluripremiata Gomorra – La serie (2014-in corso). A chiudere la giornata-evento alle 21.00 sarà la proiezione di “Buio”, una favola dark che vuole riflettere sul ruolo del patriarcato e del consumismo sulle nostre vite e che racconta la storia di tre ragazze costrette dal padre a vivere recluse perché fuori casa è in corso l’Apocalisse. Premiato al Roma Film Festival e fresco candidato ai Nastri d’Argento, il film sarà seguito alle 22.40 dall’incontro live con la regista Emanuela Rossi. Nel corso dell’evento, sarà proiettato un video intervento di Alessio Porquier e Ciro Di Dato, direttori del “FI-PI-LI Horror Festival”, che quest’anno giunge alla nona edizione, che annunceranno gli oltre 50 cortometraggi italiani selezionati in concorso per l’edizione 2020. Gli incontri saranno trasmessi su MyMovies, e saranno collegati ai biglietti per i vari spettacoli acquistabili su arsenalecinema.com, e sul canale YouTube ed il sito del Cinema Arsenale. Nel corso degli eventi live con gli ospiti saranno lette le domande degli spettatori dalla live-chat di MyMovies e di YouTube. Il cinema Arsenale apre il 20 gennaio 1982 nel centro storico di Pisa, grazie all’impegno di un gruppo di giovani cinefili che decisero di mettere in piedi un luogo dove fosse possibile proiettare quel cinema impossibile da vedere nelle sale di prima visione, il Cineclub Arsenale è divenuto negli anni un’importante realtà culturale.Nel 2014 è stato insignito del Premio come Miglior Cinema d’Essai assegnato da Agis-Fice. Ogni stagione l’Arsenale proietta oltre 220 film e realizza rassegne tematiche, privilegiando nella propria programmazione il cinema di qualità, le opere prime, i classici della storia del cinema, il cinema documentario, quello indipendente e le versioni originali, il tutto accompagnato da incontri con autori e maestranze del cinema, introduzioni ai film da parte di critici e personalità del mondo della cultura, accompagnamenti musicali dal vivo, reading e mostre; nel tempo ha visto intervenire nomi internazionali del calibro di Pedro Almodovar, Jean-Marie Straub, Margarethe von Trotta, Peter Greenaway, Dario Argento, Gabriele Mainetti, Paolo e Vittorio Taviani, Nanni Moretti, Gabriele Salvatores e Marco Bellocchio. Il FIPILI Horror Festival è un festival tematico della paura tra cinema e letteratura giunto alla sua nona edizione. La mainfestazione che si tiene a Livorno si sviluppa attraverso la presentazione dei cortometraggi e delle opere letterarie in gara nei quattro concorsi, la proiezione di film cult, masterclass con professionisti e maestranze del mondo del cinema, incontri con gli autori, reading e presentazioni di opere letterarie, laboratori di scrittura creativa e mostre di arte contemporanea. Nei suoi otto anni di vita il Festival ha visto una crescente partecipazione, ha conosciuto e fatto conoscere talentuosi registi emergenti e non, e ha accolto ospiti di grande rilievo, tra i quali Dario Argento, Pupi Avati, Federico Frusciante, Lamberto Bava, i Manetti Bros, Donato Carrisi, Tim Willocks, e Ruggero Deodato. Tutte le informazioni sul sito ufficiale www.fipilihorrofestival.it; Maggiori informazioni e costi su www.arsenalecinema.com.
Fonte: Ufficio stampa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *