San Miniato – Campi estivi, in arrivo tante proposte per 400 bambini a settimana

Università – Mancarella ci ripensi: centinaia di posti di lavoro a rischio. Lavorare e studiare in sicurezza è in presenza è possibile
10 June 2020
Calcinaia – PARTONO I CENTRI ESTIVI, MA OCCORRE PRESENTARE DOMANDA ENTRO IL 16 GIUGNO!
12 June 2020
Mostra tutti

San Miniato – Campi estivi, in arrivo tante proposte per 400 bambini a settimana

Pubblicato l’elenco dei Campi estivi organizzati per l’estate 2020 dalle organizzazioni del terzo settore e coordinati dal Comune di San Miniato. Tante e diversificate le proposte pensate per bambini dai 3 ai 12 anni, con un’offerta di 400 posti disponibili a settimana. Dal 15 giugno al 31 luglio e per le prime due settimane di agosto, ci saranno attività varie diffuse su tutto il territorio comunale (Corazzano, La Serra, San Donato, Ponte a Egola, Cigoli, San Miniato, San Miniato Basso, Roffia, La Scala, Ponte a Elsa).

“In seguito ai risultati emersi dal questionario per le famiglie che avevamo lanciato, abbiamo collaborato con associazioni sportive, di promozione sociale e cooperative sociali del territorio per avanzare offerte che andassero nella direzione delle esigenze dei genitori – spiegano l’assessore alle politiche educative Giulia Profeti e l’assessore allo sport Loredano Arzilli -. Si tratta di progetti realizzati grazie ad un contributo pubblico di 35mila euro (di cui 15.800 euro stanziati dalla Regione Toscana) e destinati proprio a consentire la realizzazione di attività che si attenessero alle linee guida del Ministero. Tutte le proposte rispettano la sicurezza, infatti ogni bambino e ragazzo, oltre ad indossare la mascherina, dovrà rispettare il distanziamento sociale, mentre l’ente che organizza l’attività garantisce la sanificazione degli oggetti e degli spazi, e accoglie un numero limitato di bambini per ogni istruttore”.
Sul sito del Comune (www.comune.san-miniato.pi.it) è pubblicato l’elenco completo delle attività e le informazioni per l’iscrizione.
“Le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria hanno costretto l’amministrazione e tutti i soggetti del terzo settore a modificare quanto veniva fatto di solito per organizzare le attività estive – concludono i due amministratori -. Per questo vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con noi a stretto contatto e con grande senso di responsabilità. Abbiamo fatto molti incontri e ci siamo impegnati per garantire alle famiglie di avere a disposizione un ricco calendario di attività tra le quali poter scegliere, tutto nel rispetto della sicurezza e delle norme anti-Covid che ancora sono in vigore”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *