Pontedera – Piaggio. I dati del primo trimestre 2020

Pisa – Rintracciato e arrestato per violenza sessuale
14 May 2020
Covid19 – I positivi tornano a salire in Toscana
14 May 2020
Mostra tutti

Pontedera – Piaggio. I dati del primo trimestre 2020

Al 31 marzo 2020 i ricavi netti consolidati del Gruppo Piaggio sono stati pari a 311,4 milioni di euro (-10,1%) mentre l’utile netto ha registrato un risultato positivo pari a 3,1 milioni di euro. 

“La gestione – spiega una nota – ha consentito di assorbire i costi fissi degli stabilimenti produttivi in Europa, India e Asia, impattate dalle normative sanitarie per la prevenzione dal Covid-19.

L’indebitamento finanziario netto del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2020 risulta pari a 548,6 milioni di euro, in incremento rispetto al dato di fine anno, 

Un dato – spiega Piaggio – “Riconducibile principalmente ad acquisti globali di materie prime e semilavorati per garantire le produzioni durante i lockdown delle diverse aree geografiche, neutralizzando le eventuali chiusure temporanee dei fornitori della società appartenenti al Gruppo, e in particolare di Piaggio. Inoltre, il business delle due ruote è soggetto a stagionalità che, come noto, assorbe risorse nella prima parte dell’anno e ne genera nella seconda”.

Nel corso del periodo il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 117.100 veicoli.

Il primo trimestre del 2020 del Gruppo Immsi ( che controlla Piaggio ) presenta “Un risultato consolidato ante imposte a pareggio nonostante le difficoltà oggettive della pandemia”. 

Ricordiamo che le attività produttive delle sedi italiane del Gruppo Piaggio sono state sospese da lunedì 23 marzo 2020 al 3 maggio 2020. 

“Dopo aver introdotto numerose procedure e misure volte a garantire la massima sicurezza sanitaria ai lavoratori, lunedì 4 maggio il Gruppo Piaggio ha riaperto gli stabilimenti produttivi in Italia Piaggio (Pontedera ), Aprilia (Noale e Scorzè – Venezia) e Moto Guzzi (Mandello del Lario – Lecco), e lunedì 11 maggio lo stabilimento indiano di Baramati. Tutti gli stabilimenti produttivi del Gruppo Piaggio nel mondo sono pertanto tornati produttivi”.

Parlando di prospettive, Piaggio fa sapere che “Dal punto di vista tecnologico proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena.

In linea più generale Piaggio conferma l’impegno a contenere eventuali perdite momentanee di produttività dovute all’emergenza Coronavirus con una sempre più forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel massimo rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *