Montopoli V.A. – La consigliera Vanni scrive al Sindaco

Pisa – Campagna di raccolta fondi per l’acquisto di buoni pasto per le famiglie in difficoltà.
29 April 2020
Vicopisano – Bando per incentivi economici individuali per studenti e studentesse
30 April 2020
Mostra tutti

Montopoli V.A. – La consigliera Vanni scrive al Sindaco

In questa fase di forte emergenza sanitaria, dopo sette settimane di limitazioni eseguite dall’intera cittadinanza, il dibattito che andiamo a sostenere sui documenti di programmazione pensati per il futuro della nostra comunità rischia di ridursi -visto che le previsioni immaginate in essi risalgono a prima dell’epidemia- a un formale passaggio istituzionale certamente dovuto, però privo di qualsiasi attinenza alla Montopoli di oggi. Sottrarsi al dibattito politico su una mole di documenti superata, sotto il profilo istituzionale, è sempre sbagliato e superficiale rispetto al Comune in qualità di soggetto vicino alla vita di noi montopolesi. Stessa analoga considerazione è dovuta anche per chi, sfruttando questo particolare momento per puri fini propagandistici, intendesse proporre facili soluzioni per fare leva sulle legittime preoccupazioni dei cittadini rispetto al futuro che noi tutti, insieme, saremo chiamati ad affrontare. Pertanto, in occasione di questa seduta particolare e distante, che verrà svolta certamente nel rispetto dei regolamenti ma in modalità “sottovuoto”, privata della sua consueta presenza pubblica -i nostri concittadini presenti in sala- Lista Civica Progetto Insieme si prende carico delle sue responsabilità presentandosi a questo appuntamento come forza di minoranza consapevole del momento. Per questo andiamo a presentare un ventaglio di proposte, di ampia condivisione, volte a creare le condizioni per la
rapida ricostituzione della Montopoli di sempre; per una comunità ristorata quindi, consolidata, guarita dalle ferite del Coronavirus sotto i profili sanitario, economico e sociale. • STRATEGIE DI LUNGO PERIODO: istituzione di un tavolo operativo di governo locale per l’emergenza, regolamentato e con potere di proposta, composto da rappresentanti dell’Amministrazione Comunale (forze politiche di maggioranza e di minoranza), Regione Toscana, esponenti delle realtà produttive e commerciali locali, del terzo settore, delle consulte, della Fondazione Cassa Risparmio di San Miniato. Scopi del tavolo: riprogettazione delle azioni da mettere in campo per il rilancio della comunità in tutti i suoi ambiti, comprese le coperture di bilancio, ricerca di aiuti e contributi speciali a sostegno delle famiglie in maggiore difficoltà (sull’esempio del Comune di Palaia e Fondazione CRSM); • TASSE E TRIBUTI LOCALI: rimodulazione e scaglionamento temporale e rivisitazione delle esenzioni o delle riduzioni delle quote dei tributi comunali, con particolare riguardo al calcolo alla Tari. Per quest’ultima, sarà opportuno richiedere alla Geofor un nuovo P.T.E che prenda in carico l’evolversi degli eventi, e che sia definito al netto dell’utile della stessa impresa, senza esosi aggravi per le tasche sia dei nuclei familiari che delle nostre attività produttive;
• DUP TRIENNIO 2020-2022: ridefinizione delle linee strategiche alla luce dell’emergenza Covid-19, con approfondimenti -da discutere in sede di Commissione Affari Istituzionali e Commissione Territorio- da impostare per il contrasto degli inevitabilie futuri effetti dell’epidemia;
• LAVORI PUBBLICI: favorire e anticipare, sulla scia dell’attuale situazione di blocco dettata dai decreti di emergenza sanitaria e il conseguente alleggerimento dei volumi sia di traffico che di presenze stabili, i lavori di manutenzione e messa a norma delle strade e dei plessi scolastici. In particolare, gli interventi già programmati a monte del lockdown che -nella fattispecie- avrebbero comportato una inevitabile rimodulazione del servizio scolastico, così come attuato -ad esempio- dal Comune di San Miniato;
• ATTIVITA’ COMMERCIALI IN SOSPENSIONE: adesione al documento pubblico di appello diffuso dal Sindaco di Santa Maria a Monte in favore del settore dei parrucchieri e dei centri estetici (data: 28/04/2020; destinatari: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Presidenza Regione Toscana), da estendere su tutte le categorie commerciali in regime di blocco “Fase 1” a oggi prolungata sino al 01 Giugno p.v. (come bar, caffetterie, gelaterie, ristoratori, palestre e centri di attività motoria, scuole di danza, attività culturali e ludiche in generale);
• PACCHETTO TURISMO: esenzione per l’anno corrente delle imposte sugli immobili turistico ricettivi strumentali allo svolgimento dell’attività imprenditoriale, con riduzione per il biennio successivo; credito di imposta per locazioni e fitto ramo azienda, per strutture turistico ricettive alberghiere extralberghiere, altro; credito d’imposta 50% della riduzione del fatturato delle strutture turistiche ricettive per i mesi di marzo, aprile, maggio, giugno, luglio e agosto 2020 rapportati alle stesse mensilità del 2019, 2018 e 2017; progettazione di interventi di indennizzo a fondo perduto alle aziende e ai lavoratori autonomi che abbiano subito danni rilevanti diretti.

Il CONSIGLIERE
Maria Vanni

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *