bollettinoSi invia l’aggiornamento sui casi di Coronavirus “Covid-19”.

Si ricorda ancora che il flusso di validazione dei tamponi è continuo e che gli orari di estrazione dei dati delle persone risultate positive al test dai laboratori –  da parte della Regione e dell’Azienda USL Toscana nord ovest – sono vicini (a metà giornata) ma non sempre sovrapponibili.

Inoltre, con la sua statistica l’Asl lavora sulla residenza delle persone e incrocia vari dati legati ai pazienti mentre l’informazione in possesso della Regione fa riferimento alla provincia di segnalazione.

Da qui la presenza di alcune piccole discrepanze tra il report regionale e quello aziendale, che vengono però riassorbite nel lungo periodo.

 

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) si sono registrati 67 nuovi casi positivi, così suddivisi per Zona e per Comune di residenza.

 

NUOVI CASI

 

Apuane: 8

Comuni: Carrara 5, Massa 3;

Lunigiana: 2

Comuni: Fivizzano 2;

Piana di Lucca: 4

Comuni: Capannori 1, Lucca 1, Pescaglia 1, Porcari 1;

Valle del Serchio: 2

Comuni: Barga 1, Castelnuovo Garfagnana 1;

Zona Pisana: 9

Comuni: Calci 1, Cascina 1, Crespina 2, Pisa 3, San Giuliano Terme 1, Vecchiano 1;

Alta  Val di Cecina Val d’Era: 6

Comuni: Bientina 2, Calcinaia, Palaia 2 , Pomarance 1, Volterra 1;

Zona Livornese: 6

Comuni: Livorno 6;

Elba: 0

Bassa Val di Cecina Val di Cornia: 4

Comuni:  Campiglia Marittima 1,  Piombino 1, Rosignano Marittimo 2;

Versilia: 21

Comuni: Camaiore 5, Forte dei Marmi 1, Massarosa 1, Pietrasanta 2, Seravezza 9, Viareggio 3.

5 casi da attribuire: altra Azienda, altra Regione o dati non disponibili.

 

Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest si sono intanto  registrate finora 113 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 126 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati ad un totale di 239 guariti.

 

Questi, inoltre, i decessi che sono verificati tra ieri ed oggi sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest:

uomo di 96 anni, di Piombino;

uomo di 72 anni di Villa Basilica;

uomo di 60 anni di Ponsacco;

uomo di 87 anni di Pisa;

uomo di 72 anni di Capannori;

uomo di 83 anni di Pontremoli;

uomo di 85 anni di Aulla;

donna di 78 anni di Fivizzano;

donna di 97 anni di Pontremoli;

donna di 80 anni di Molazzana;

uomo di 69 anni, di Licciana Nardi;

donna di 86 anni di Massa.

 

Si ribadisce anche che spetterà all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva le morti al Coronavirus: si tratta infatti di persone che avevano già patologie concomitanti.