PONTEDERA – Nasce l’Emporio Civico per la Solidarietà Alimentare

PISA – Coronavirus, divieto di assembramento e di recarsi sul Litorale
10 April 2020
Livorno – A passeggio con il cane per oltre due ore: multato
11 April 2020
Mostra tutti

PONTEDERA – Nasce l’Emporio Civico per la Solidarietà Alimentare

Che cos’è l’emporio civico di solidarietà alimentare di Pontedera.

Un luogo fisico ed organizzativo attrezzato dal comune di Pontedera e gestito da un soggetto cooperativo (Arnera) per la distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie in stato di indigenza anche temporanea dovuta o aggravata dall’emergenza COVID-19.


Come funziona l’Emporio Civico

L’Emporio civico ha un proprio magazzino di stoccaggio delle derrate (messo cortesemente a disposizione dal proprietario Daniele Calcinai su intermediazione dell’ Agenzia Immobiliare Belfiore) ed un punto di consegna nel centro della città (in fase di allestimento).

La gestione dell’Emporio Civico è presidiata e coordinata dal servizio sociale e dall’Assessorato alla coesione sociale del comune di Pontedera. La commissione permanente istituita analizza le domande (pervenute dai cittadini) di aiuto alimentare ai sensi della delibera G.C. n. 21 del 1 aprile e dell’Ordinanza della protezione civile n. 658 del 29 marzo (a questa pagina è possibile fare direttamente la domanda online) e decide l’erogazione dei buoni spesa (fino a concorrenza del plafond a disposizione) oppure dei pacchi alimentari.


Come si rifornisce di derrate alimentari l’Emporio Civico

1. Da subito attraverso il meccanismo dello “svuota magazzini” dedicato alle attività di Pontedera.

L’emporio civico si propone di acquistare derrate alimentari in giacenza degli esercizi di Pontedera:

  • la cui attività sia sospesa ai sensi di legge
  • che pur potendo svolgere servizi a domicilio NON esercitino tale facoltà

Le attività che hanno derrate alimentari in giacenza possono proporre una offerta di acquisto da parte dell’emporio Civico compilando on-line l’apposito modulo predisposto (utilizzabile solo dagli esercizi di Pontedera)

 

Le offerte vengono prese in carico dall’Emporio Civico che contatterà i proponenti ed acquisterà derrate alimentari a queste condizioni:

  • per un massimo di € 500 (Iva esclusa) per ogni singolo esercizio
  • purché il materiale venga offerto con un ricarico massimo (e documentato) del 10% sulla fattura di acquisto originaria
  • le derrate alimentari offerte abbiano data di scadenza congrua e ricomprese nelle tipologie richieste dall’emporio*
  • gli acquisti effettuati dall’Emporio son effettuati fino ad esaurimento delle risorse a disposizione (dal Comune, dalle donazioni)
  • le derrate verranno acquistate secondo il criterio che consenta di avere a disposizione in modo omogeneo le diverse tipologie di alimenti da distribuire ai cittadini
  • le offerte  non sono vincolanti per l’Emporio Civico

 


2. Nell’emporio civico confluiscono inoltre:


Le tipologie di derrate alimentari richieste dall’emporio Civico

  • Pasta
  • Riso
  • Farro
  • Olio extra vergine di oliva
  • Olii da cucina
  • Sale da kg
  • Zucchero da kg
  • Farina da kg
  • Passata di pomodoro
  • Pelati e pezzetti di pomodoro
  • Legumi vari secchi ed in scatola
  • Latte lunga conservazione
  • Tonno in scatola
  • Biscotti e dolci secchi
  • Scatolame in genere


CONTO CORRENTE DEL COMUNE DEDICATO ALLE DONAZIONI IN DENARO

È possibile fare donazioni in denaro finalizzate all’acquisto di generi alimentari che distribuirà il comune. Allo scopo il Comune di Pontedera ha istituito un conto corrente dedicato:

  • IBAN: IT61 W 08562 70910 000012566998

  • Swift BCCFIT33
  • CAUSALE: “Donazione Pontedera Solidale”
  • Le donazioni sono defiscalizzate come previsto dall’articolo 66 del D.L. 18/2020, in corso di conversione.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *