PISA – L’emergenza coronavirus ferma la 151 Miglia

Santa Chiara – Una tenda per preparare i dispositivi di protezione individuale destinati ai reparti
10 April 2020
LIVORNO – Mattarella: “Ricerca verità è dovere civile per la Moby Prince”
10 April 2020
Mostra tutti

PISA – L’emergenza coronavirus ferma la 151 Miglia

La regata d’altura organizzata da un Comitato formato da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno è stata annullata. Il Trofeo Cetilar previsto per fine maggio non si disputerà e sarà rimandato direttamente all’anno prossimo.

“La decisione  – spiegano gli organizzatori in una nota- è stata presa, a malincuore, ieri pomeriggio, dopo un consulto che ha coinvolto anche il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, e sulla base, chiaramente, delle ultime indicazioni governative, in cui si paventa di proseguire almeno fino ai primi di maggio, se non oltre, con le misure restrittive attualmente in corso d’opera”.

“E’ una decisione che fa male, ma non potevamo fare diversamente: il ritorno alla normalità sarà lento e graduale, e fine maggio è dietro l’angolo, quindi la scelta di non disputare la 151 Miglia era praticamente obbligata. In acqua ci vedremo direttamente il 30 maggio 2021, per la dodicesima edizione: sarà la più bella di sempre, su questo non abbiamo dubbi”, spiega Roberto Lacorte, Presidente dello YC Repubblica Marinara di Pisa.

“Potevamo decidere di posticiparla a settembre, invece che annullarla del tutto, ma lo stanno facendo in tanti, con il risultato che avremo un calendario denso di appuntamenti. A parte questo, ad oggi non possiamo avere certezze su ciò che accadrà nei prossimi mesi, quindi è più realistico prendere subito una decisione definitiva. Inoltre, non ci é sembrato opportuno, in un momento economicamente difficile, disputare un evento che deve essere, oltre che sportivo, gioia e divertimento” aggiunge Alessandro Masini, Presidente dello YC Punta Ala.

“Spostare la 151 Miglia a settembre – conclude il Presidente dello YC Livorno Gian Luca Conti – significherebbe comunque modificare il suo spirito, che è quello del solstizio d’estate e non dell’equinozio con cui inizia l’autunno, uno spirito a cui nessuno di noi intende in alcun modo rinunciare. Ogni regata ha una sua identità e questa identità è data anche dal calendario”.

Gli oltre 250 armatori delle barche già iscritte, un vero record, potranno scegliere se ottenere il rimborso della quota di iscrizione oppure se risultare automaticamente iscritti all’edizione 2021.

Il comitato organizzatore ha deciso di donare il 50 per cento delle iscrizioni già versate (e di quelle ancora da versare) alla Protezione Civile per l’impegno alla lotta al Covid-19, somma che verrà interamente coperta dallo sponsor PharmaNutra S.p.A.

“Il modo migliore per dare comunque vita all’undicesima 151 Miglia – Trofeo Cetilar – si legge nella nota degli organizzatori-  che non si disputerà quindi in acqua, ma si trasformerà, grazie al contributo degli oltre 250 armatori già iscritti, in una regata virtuale per fornire aiuto a chi in questo momento ne ha davvero bisogno. Una 151 che si svolgerà quindi nel mare della solidarietà, a partire dalle ore 16 del prossimo 30 maggio, in una forma che presto sarà svelata al grande pubblico e che sarà raccontata sui canali ufficiali della manifestazione attraverso il tradizionale video di chiusura dell’evento”.

Per rivedere la maestosa flotta della 151 Miglia in acqua, invece, bisognerà attendere domenica 30 maggio 2021.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *