PONTEDERA – Sciopero degli studenti al Liceo Montale per infiltrazioni dal tetto e pochi spazi

PISA – Non tradisce le attese il derby toscano-ligure.
9 Novembre 2019
CASCINA – “Situazione indecente, bambini al freddo alla Scuola primaria di Musigliano, la Giunta dorme?”
14 Novembre 2019
Mostra tutti

PONTEDERA – Sciopero degli studenti al Liceo Montale per infiltrazioni dal tetto e pochi spazi

Gli studenti del liceo linguistico Montale sono gli ultimi rimasti fuori dal villaggio scolastico, dopo che qualche anno fa anche l’istituto professionale è stato spostato nel nuovo edificio, all’interno della città scolastica.

Questa mattina i 550 studenti del Montale hanno fatto una manifestazione perché ritengono inaccettabile la situazione della loro scuola, secondo loro piena di problemi, come la mancanza dei bagni (due non funzionano) e il tetto pericolante (ci sono infiltrazioni).

Una delegazione di studenti (Gabriele Ricciardello, Noemi Iacoponi, Alessandro Scaccia, Clarissa Bonaccorsi e Isa Galli) ha incontrato il vicesindaco Alessandro Puccinelli e l’assessore alla pubblica istruzione Francesco Mori.

I due hanno assicurato agli studenti che faranno da tramite con la Provincia di Pisa, per cominciare già da domani i lavori per bloccare le infiltrazioni d’acqua dal tetto. Tra gli altri problemi segnalati: la mancanza di uno spazio per riunioni di istituto, il pavimento scivoloso, la trasformazione di due laboratori in aule, per mancanza di classi.

Un altro sciopero era previsto per domani maè stato annullato, alla luce delle rassicurazioni fatte oggi da Puccinelli e Mori.

Anche la dirigente scolastica Lucia Orsini aveva sottolineato come la scuola, dal punto di vista infrastrutturale avesse molti problemi. La costruzione di una nuova scuola nel villaggio scolastico è in programma, ma ci vorranno almeno un paio di anni prima che sia pronta.

Il sindaco Matteo Franconi ha commentato: “Abbiamo raccolto e registrato le loro segnalazioni evidenziando che la competenza relativa alle scuole superiori è della Provincia; allo stesso tempo però abbiamo confermato il nostro l’impegno a veicolare, d’intesa con il dirigente scolastico che vedremo a breve, le esigenze alla provincia di Pisa con cui siamo in stretto e continuo rapporto. Abbiamo ricordato loro che per quanto attiene alla questione generale degli spazi e dell’ubicazione della scuola sarà decisivo il percorso ed il progetto del nuovo Montale che è già finanziato per quasi 8 milioni di euro ed è in fase di progettazione esecutiva. Quando sarà concluso il plesso di via Puccini sarà dismesso ed il Montale potrà finalmente trasferirsi per intero presso il villaggio scolastico di Pontedera”.

Il sindaco ha ripreso: “Rispetto alle problematiche contingenti relative alle infiltrazioni la Provincia di Pisa ci ha confermato che gli interventi di manutenzione sono stati affidati e verranno eseguiti nei prossimi giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *