Unione Valdera – LIBRI GRATIS PER GLI ALUNNI DELLE PRIMARIE NEI COMUNI DELL’UNIONE
5 Luglio 2019
CASCINA – Torna la rievocazione storica “Aspettando La Battaglia”
5 Luglio 2019
Mostra tutti

PONTEDERA – Al via PORTA APERTA

Al via lunedì 8 luglio PORTA APERTA, lo sportello di portierato sociale mediazione per la Comunità del Quartiere Stazione a Pontedera. Un progetto realizzato da Arci Valdera in collaborazione al Comune di Pontedera e sostenuto da Regione Toscana grazie ad un apposito bando finalizzato a realizzare interventi sociali.
Il progetto nasce dall’idea di costruire un servizio di Prossimità, che faccia un passo verso il cittadino, una porta aperta letteralmente sul quartiere, ponendosi come strumento che avvicini il cittadino ai servizi ed al pubblico nel suo complesso. Ma anche un servizio che riesca a dare risposte concrete ai cittadini e ai bisogni in continua evoluzione del Quartiere.
Vuol essere un punto di riferimento per i residenti, in cui il vicino di casa è il quartiere stesso, scommettendo sulla capacità di sviluppare nuovi modelli di vicinato e rinvigorire legami di comunità, di superare situazioni di fragilità grazie alla sinergia tra associazioni, cittadini, quartiere ed amministrazione attingendo direttamente alle competenze e alle esperienze che sono presenti all’interno del Quartiere stesso.
Il progetto avrà sede al centro del quartiere della stazione, un quartiere che esprime alcune fragilità in termini di vivibilità del quartiere stesso, di convivenza quotidiana all’interno dei vari condomini, ma anche di impoverimento delle reti primarie e delle relazioni. A queste fragilità PORTA APERTA vuole costruire risposte, che siano utili, efficaci e che sappiano rimodularsi nel tempo in modo dinamico per rispondere ai diversi bisogni.
Il cuore del progetto è lo sportello di ascolto, attivo 5 giorni a settimana presso la sede in Via Brigate Partigiane a Pontedera, all’interno della Galleria Coop del Quartiere Stazione. Presso lo sportello di potranno trivare servizi di accoglienza e presa in carico di problematiche legate alla convivenza quotidiana del Quartiere, supporto nel disbrigo di pratiche amministrative quali utenze, bollette, supporto alla compilazione di raccomandate ed altra documentazione, punto di ricevimento ed invio di pacchi tramite corriere, servizi di mediazione di conflitti di vicinato ed un punto di informazione e orientamento ai servizi territoriali (servizi sociali, Asl, servizi comunali, terzo settore). Ma PORTA APERTA sarà anche uno spazio dove i cittadini potranno trovare corsi di formazione e laboratori, la bancarella del libro usato e la biblioteca degli oggetti, l’Albo delle competenze e dei piccoli artigiani del quartiere.
A chi si rivolge PORTA APERTA? Si rivolge all’anziano solo che ha problemi con la bolletta dell’Enel o al condomino che ha problemi di relazione con il proprio vicino di casa che chiede un supporto di mediazione, si rivolge alla signora che desidera appoggiarsi per il ritiro di un pacco, al cittadino che chiede informazioni sui servizi e al cittadino che ha bisogno di un piccolo artigiano, sia esso idraulico, imbianchino o elettrista.
Ma PORTA APERTA  è anche una grande scommessa sulla capacità di costruire un modello di vivere insieme che sia basato sul reciproco aiuto e sull’idea du una comunità inclusiva e solidale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *